Lil Wayne – Vizine

Potrei scrivere solo “best rapper alive”. Invece motivo il tutto. Questo pezzo testimonia il periodo florido dell’artista di New Orleans. Probabilmente uno di quelli scritto meglio, profondo e motivazionale. Difficile dare troppi giudizi sulla produzione, la sua voce è l’unico strumento che riesco a percepire. Usa alla perfezione tutte le carte che ha. Sa che tutti si aspettano tanto da lui e non può deluderci. Non l’ha minimamente fatto nemmeno dal lato tecnico. Flow che muta ad ogni strofa e sorprende malgrado la longevità. Prendo in prestito quello che si dice per LBJ, “we are all witness”. E meno male.

Lil Dicky – Freaky Friday (feat. Chris Brown)

Un nome una garanzia il rapper di Philadelphia. Il suo nuovo brano, uscito in concomitanza nel giorno del suo compleanno (15/03), è un unicum nella scena. Comedy rap. Questo il suo sotto genere. Ascoltando il brano e vedendo lo spettacolare video su Youtube (le scenette finali da pellicola cinematografica) lo si intuisce. La compagnia di Chris Brown nel pezzo è forse troppo ingombrante. Non apprezzo tantissimo la sua vena melodica. Quando parte invece la strofa di Dicky è un’apoteosi. Capacità tecniche invidiabile. Nella canzone dice di essere un rapper atipico e di essere poco popolare. Detto fatto. Credo che la storia cambierà.

Tierra Whack – Mumbo Jumbo/Shit happens

Colpire nel segno. Questi due brani di Tierra whack l’hanno fatto in pieno. Ancora una donna a fare breccia nel mio cervello (sigh!).Mumbo Jumbo è una traccia non facile da capire. Sembra borbottare le parole, quasi non avesse voglia. Se è questo quello che pensi, ha vinto.Il testo infatti è fatto da parole vere. Un amore perso.Il secondo brano è un viaggio. O meglio un viaggio nell’auto della rapper. Ti cattura e poi lascia dopo 3.02 minuti. Così ha deciso. (copertina singolo in evidenza)